fbpx

SNELLISCI LE GAMBE SULLA BIKE

    L’allenamento nella bike fa diventare le gambe grosse?

    Pensavamo che questa domanda fosse superata da tempo, ma invece… eccola qua.
    Ci è capitato di sentire nuovamente questo luogo comune che pensavamo fosse superato da anni: ma la bike fa venire le gambe grosse? Possiamo tranquillizzare tutte le nostre ragazze: la bike non fa venire le gambe grosse, ma aiuta invece ad eliminare gran parte dei difetti estetici femminili che riguardano gli arti inferiori.

    Il problema principale e più diffuso nelle donne non riguarda l’aumento della massa muscolare, ma l’eccesso di grasso o la cellulite, perché altrimenti stare sedute sul divano farebbe dimagrire e renderebbe le gambe filiformi, ma la realtà come sappiamo è ben diversa, anche se le scuse per seguire la nostra pigrizia a volte ci possono illudere!

    Se le gambe hanno uno spessore adiposo importante è necessario dimagrire; per fare ciò si rende molto utile l'attività fisica di tipo aerobico associata a sane abitudini alimentari.
    Se è presente una quantità significativa di cellulite o buccia d'arancia (spesso provocata dalla sola ritenzione idrica), talvolta nemmeno il dimagrimento può rivelarsi realmente efficace; è necessario migliorare la circolazione.
    Se le gambe tendono a diventare troppo muscolose (difetto raro), occorre ridurre l’attività con sovraccarichi a favore di quella aerobica e in questo la bike è l’attività ideale.

    Per controllare il proprio peso, guadagnare un buon tono muscolare generale e restare in forma, è necessario praticare attività fisica. Molte attività motorie richiedono l’uso delle gambe, con ripercussioni funzionali ma anche estetiche: per quanto ci si provi, è impossibile usare le gambe senza che queste diventino più forti, resistenti, veloci, toniche. È proprio il caso dell’indoor cycling.

    Su una persona sedentaria, la bike determina con certezza una tonificazione muscolare e il ripristino della funzionalità di base, ovvero il recupero di una condizione che per l'essere umano dovrebbe corrispondere alla normalità. Al contrario, su un body builder il lavoro con i sovraccarichi provoca l’effetto opposto (che è proprio quello che viene ricercato).
    L’indoor cycling è una delle attività motorie più amate dalle donne e ad esse più indicata. La bike offre caratteristiche molto ambite, quali l'alta intensità, l'elevato dispendio calorico, richiede poco tempo per ottenere risultati visibili, il gruppo ed il senso di appartenenza o di coinvolgimento, il divertimento, il confort ecc.

    D'altro canto, è innegabile che la pedalata comporti un processo di tonificazione muscolare - e meno male!!!- con particolare riferimento ai glutei, agli estensori delle gambe e ai quadricipiti femorali: ma non è proprio quello che desiderano tutte le donne?
    Questo processo di rafforzamento lavora sulla tonificazione e sull’allungamento dei muscoli e non sulla loro ipertrofia.
    La tonificazione non va confusa con l'effetto "pumping" post-training: la bike riattiva la circolazione e quindi può provocare nell’immediato una vasodilatazione, che viene meno nell'arco di poche ore, durante le quali i fluidi tendono a riequilibrarsi. Un maggiore afflusso di sangue è tipico dell’indoor cycling: il gonfiore percepito è semplicemente il segnale che l’allenamento svolto è stato efficace e che il corpo sta gestendo il ritorno alla condizione di riposo.

    Spesso queste spiegazioni non bastano ancora e la rider attratta dalla tentazione del divano insiste: "ma la bike aumenta la massa muscolare delle gambe?”

    L’Indoor Cycling è un allenamento dinamico che coinvolge in modo importante gli apparati cardio vascolare e respiratorio, con un elevatissimo consumo calorico, allenamento svolto pedalando e quindi usando le gambe, ma si tratta di un lavoro che non produce alcuna ipertrofia degli arti inferiori.

    Concludendo: l’indoor cycling, o rpm che dir si voglia, può ingrossare le gambe nei primi giorni di allenamento di persone sedentarie per effetto della rapida tonificazione muscolare (non dell’ipertrofia) che va a rinforzare le gambe sulle quali il tessuto adiposo non si è ancora ridotto. Nel giro di poche settimane i risultati sulle gambe della nostra Rider saranno sorprendenti, come le potranno testimoniare le decine di persone con cui avrai modo di confrontarti, se lo desideri, dopo le ride.

    Nostra cara amica rider: sei proprio sicura che non sia eccessiva l'entità del pannicolo adiposo sovrastante?
    Sei proprio sicura che la tua gamba, che vedi grossa, sia tale per effetto del muscolo?
    Sei proprio sicura che non sia una “scusa” per paura di metterti in gioco?
    Sei proprio sicura che vuoi che il divano abbia un potere magnetico così alto da impedirti di provare a prenderti cura di te stessa e vedere dove puoi arrivare in poche settimane?

    Se rinunci a rpm per paura di ritrovarti con i muscoli di polpacci e cosce più grossi, rinunci alla possibilità di ridurre il grasso della tua gamba (e del tuo addome) e di avere gambe snelle e affusolate.

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Grazie per esserti candidato. Sarai ricontattato dal nostro team in base all'esito delle selezioni

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova

    Vuoi saperne di più su questo argomento?

     

    Contatta l'autore per confrontarti con un professionista
    e toglierti tutti i dubbi che spesso insorgono in questo campo.

    Grazie per averci lasciato i tuoi dati, sarai contattato a breve

    Qualcosa è andato storto. Riprova